Lago Di Pilato

Il lago di Pilato:

Unico bacino naturale delle marche ed uno dei pochi laghi glaciali di tipo alpino di tutto l’Appennino, rimane senza dubbio una delle mete più leggendarie dei Monti Sibillini.

Altra importante peculiarità del Lago Di Pilato è il famoso Chirocefalo Del Marchesoni: un crostaceo di colore rosso, dalle dimensioni di pochi millimetri, che nuota con il ventre rivolto verso l’altro.

La leggenda narra che il corpo di Pilato, condannato a morte da Tiberio, fu rinchiuso in un sacco e trainato da bufali liberi senza meta, i quali da Roma lo trascinarono fino ai Sibillini. Infine, dalla cima Del Redentore (ripidissima ed affilata lama che si erge a picco sul lago), tale corpo sarebbe precipitato nel lago che oggi porta il suo nome.

 

Sentieri per raggiungere il Lago Di Pilato

Principalmente vi si giunge su tre sentieri differenti per ambientazione, panorama e livello di difficoltà:

  • Il primo sentiero parte dal caratteristico paesino Foce Di Montemonaco, mediamente difficoltoso. Preso con molta calma, questo sentiero si presenta come una lunga passeggiata in mezzo alla natura rigogliosa, passando per fitti sottoboschi e ripide svolte.
  • Il secondo sentiero parte dalle piane del Castelluccio, presso Capanna Ghezzi, passando per il Monte Argentella. Anche questa, via seppur lunga, non presenta molteplici difficoltà. Le panoramiche valicando l’ Argentella sono bellissime e tutta la piana del Castelluccio si apre come un fondale di un immenso lago.
  • Il terzo sentiero è sicuramente il più difficoltoso, ma anche il più suggestivo e panoramico. Si parte da Forca Di Presta ed inizia una lunga, ripida e difficoltosa salita con paesaggi davvero mozzafiato ed indimenticabili, fino a giungere alla Sella Delle Ciaule, per poi riscendere sul versante opposto verso il lago. Da qui si nota il famoso profilo ad “U” del Vettore.

Tutti e tre i sentieri si trovano a pochi Chilometri dal B&B Il Castagneto Dei Sibillini, agevolmente raggiungibili in auto seguendo le indicazioni della mappa in basso:

 

 

Pin It on Pinterest

Share This

Share this post with your friends!